PNEI

La Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia, una scienza e una medicina per la cura integrata dell’Uomo

La salute, nella visione integrata, è il risultato di una stretta collaborazione tra il sistema nervoso, gli organi e, in generale, gli altri apparati del corpo, i quali cooperano per garantire armonia ed equilibrio alla persona. In tutto ciò, la mente non è un’isola al confine estremo dell’organismo, al contrario, la sua rilevanza è tale da essere coinvolta in questo processo omeostatico, sia quando il corpo è in salute, sia quando la sua funzionalità è alterata. È necessario considerare che la mente non ha soltanto un assetto biologico ma si forma anche dall’interazione con l’ambiente sociale e la dimensione culturale in cui la persona vive. Attraverso le relazioni sociali possiamo sperimentarci in rapporti ricchi di stimoli eterogenei. La cultura spesso detta le norme con le quali dobbiamo modulare i nostri stati emotivi verso gli altri. In questo modo collezioniamo vissuti emozionali che agiscono su di noi, i quali, a loro volta, subiscono l’influenza dei sistemi biologici del nostro organismo. Tali sistemi di cui siamo composti ci rendono dei macrosistemi in cui tutti i nostri organi e i nostri processi biologici sono connessi in senso bidirezionale.

La Psiconeuroendocrinoimmunologia è la disciplina che supera la frammentazione dell’uomo per inquadrarlo in una dimensione di globalità, rendendo conto della sua complessità. Secondo la PNEI l’essere umano è interessato da un insieme di relazioni bidirezionali tra psiche e sistemi biologici quali il sistema nervoso, l’apparato endocrino, il sistema immunitario e i sistemi metabolici, in maniera tale che l’una influenza gli altri e viceversa, in un regime di reciprocità. La prospettiva sistemica, che prevede la comunicazione tra i sistemi biologici, rivoluziona i concetti stessi di malattia e di sintomo, poiché questi non restano confinati entro singoli organi o apparati ma, attraverso un complesso e sofisticato sistema a “network” vanno ad interessare anche distretti corporei lontani da quello che appare il punto d’origine dello stato patologico. Ad esempio, le cellule immunitarie ricevono stimolazioni o inibizioni tramite neuropeptidi e neurotrasmettitori andando, poi, ad influenzare la comparsa e lo sviluppo di uno stato infiammatorio. Nello stesso tempo anche il sistema immunitario esercita un’azione sia sul sistema nervoso centrale che periferico mediante le citochine.

Tale visione accoglie la sofferenza umana nella sua totalità perché conferisce una grande importanza a dimensioni che superano la semplicistica disfunzione organica. La delicata psicologia di ogni individuo ha il potere di cambiare l’evoluzione di un disturbo poiché noi esseri umani siamo delle unità mente-corpo. Il nostro modo di affrontare la vita, di relazionarci con l’ambiente e la cultura, di gestire i rapporti sociali e di regolare le emozioni condizionano anche il nostro modo di vederci e sentirci malati e, più in profondità, i nostri processi fisiologici e patologici. La prospettiva PNEI rivaluta tutto ciò nella cura della persona proprio perché contempla quest’ultima come un essere intero, unico e irripetibile.

  I NUMERI DEL CENTRO

STUDI 10
POSTI SALA CONVEGNO 40
PAZIENTI IN SALUTE 5200+

   I NOSTRI ORARI

da Lun. a Ven. 09:00 – 20:00
Sab.e Dom. Chiuso

  MAPPA

  MAPPA

PRENDI UN APPUNTAMENTO

Pensa al tuo benessere, prendi un appuntamento e vieni a conoscerci.

PRENDI UN APPUNTAMENTO